Quando la natura chiama…

In evidenza

IMG-20160711-WA0002

…sempre più spesso mi sono trovata a praticare all’aria aperta… che fosse in spiaggia, su un prato o in mezzo ai boschi…

…sempre più spesso mi sono trovata a ricercare e ricreare questi momenti, riconoscendo l’importanza che un luogo assume, a seconda di ciò che si svolge nel suo contesto.

…sempre più spesso ho potuto assaporare il risultato dell’unione tra luogo&azione, intaccando al mia precedente convinzione che l’azione, non fosse influenzata dal suo contorno.

…sempre più spesso ho condiviso e riproposto la ricerca della contaminazione tra il fare e lo stare…

Ebbene, tutto concorre. Come nel tutto, anche nello yoga, nella meditazione, e in molte altre attività legate alla crescita eprsonale e al benessere della persona, il contesto nel quale si svolge la pratica (non mi riferisco alle persone in questo caso) è elemento importnate nella pratica stessa.

Per questo mi sento di invitare tutti (me stessa per prima!) a chiudere gli occhi in riva al mare, a camminare a piedi nudi sull’erba, ad abbracciare un albero o praticare tra i folti suoni del bosco…. e semplicemnte… provare a “sentire”.

La natura è ‘IL’ luogo, la madre terra, ci accoglie, nel silenzio e nel fruscio, ed è il luogo migliore nel quale perdersi e ritrovarsi.

IMG-20160711-WA0000